lunedì, 5 Dicembre 2022
6.9 C
Torino

Berlusconi: “Indico Cattaneo e Ronzulli come capigruppo di Camera e Senato”

Il giorno dopo l’importante faccia a faccia tra la premier in pectore, Giorgia Meloni, e Silvio Berlusconi, il leader di Forza Italia ha comunicato ai suoi parlamentari novità importanti in vista della nuova legislatura. “La mia indicazione come nuovi capigruppo è per l’onorevole Alessandro Cattaneo alla Camera e per la senatrice Licia Ronzulli al Senato, per dare ancora più forza ai nostri gruppi, valorizzando le capacità e le risorse che abbiamo“. Scrive l’ex premier in una lettera fatta recapitare a poche ore dell’elezione, nel pomeriggio, dei capigruppo di Camera e Senato.

Sono sicuro – prosegue Berlusconi nella missiva – che ancora una volta saprete dare il massimo nel lavoro parlamentare e che i nostri gruppi si distingueranno per la capacità di lavoro e di proposte concrete per risolvere i tanti problemi della nostra Italia. Sono anche lieto che i nostri gruppi siano, come è capitato più volte, connotati da una forte presenza di giovani e di signore“.

Permettetemi di complimentarmi per la vostra elezione e di ringraziarvi ancora per il contributo che avete dato alla nostra campagna elettorale – scrive Berlusconi ai neo eletti di FI -. Sono sicuro che ancora una volta saprete dare il massimo nel lavoro parlamentare e che i nostri Gruppi si distingueranno per la capacita’ di lavoro e di proposte concrete per risolvere i tanti problemi della nostra Italia“, conclude.

Ronzulli e Cattaneo non saranno nominati ministri

Dopo la manifestazione di intenti da parte del Cavaliere è facile intuire che sia per Licia Ronzulli che per Alessandro Cattaneo, nel caso di elezione a capogruppo, le possibilità di ottenere un ministero sono pressoché nulle. Se per la senatrice e braccio destro di Berlusconi era quasi scontato che Giorgia Meloni non intedesse nominarla ministro, per Alessandro Cattaneo il discorso è diverso: si era vociferato di una possibile candidatura al Ministero della Pubblica Amministrazione. Ma a questo punto prende sempre più corpo l’ipotesi che Sestino Giacomoni, sempre in quota Forza Italia, possa ricoprire questo prestigioso incarico.

Carlo Saccomando
Carlo Saccomando
Classe 1981, giornalista pubblicista. Poco dopo gli studi ha intrapreso la carriera teatrale partecipando a spettacoli diretti da registi di caratura internazionale come Gian Carlo Menotti, fondatore del "Festival dei Due Mondi" di Spoleto, Lucio Dalla, Renzo Sicco e Michał Znaniecki. Da sempre appassionato di sport lo racconta con passione e un pizzico di ironia. Attualmente dirige il quotidiano "Il Valore Italiano".

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui social
Pubblicità
- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest Articles